Meglio montare pneumatici 4 stagioni o gomme termiche?

Naturalmente per ottenere il massimo delle performances e guidare in assoluta sicurezza in ogni condizione del manto stradale, bisognerebbe idealmente dotarsi di un doppio treno di pneumatici, uno per la stagione estiva ed uno per la stagione invernale. Ciò rappresenta la soluzione più valida, sicura ed efficace per l’automobilista, consentendogli, peraltro, di essere sempre in regola con le prescrizioni di legge.

Dopo questa dovuta premessa bisogna dire che spesso, però, molti automobilisti, a volte per motivi economici, altre per mancanza di spazi ove ricoverare i pneumatici “fuori stagione”, oppure anche solo per comodità, preferiscono circolare sempre con gli stessi pneumatici per tutto l’anno, evitando il cambio gomme stagionale.

A questo sempre più diffuso comportamento è venuta in soccorso degli automobilisti l’introduzione sul mercato dei cd. pneumatici 4 stagioni: gomme progettate con lo scopo di offrire ai consumatori un compromesso, che offra una sufficiente aderenza in ogni condizione di manto stradale, dall’asfalto asciutto delle stagioni calde a quello bagnato o innevato delle stagioni fredde. Quindi, gomme che possono essere utilizzate indistintamente in ogni periodo dell’anno e verso cui gli automobilisti stanno manifestando sempre più interesse, proprio per la loro indubbia versatilità.

Le gomme quattro stagioni vanno sempre bene? Quando si rivela una buona scelta?

A questa domanda non è semplice fornire una risposta esauriente. Alcune prove su strada hanno evidenziato che gli pneumatici all season si comportano molto peggio rispetto alle gomme estive/invernali, nelle rispettive condizioni proprie di utilizzo.

E' risultato, infatti, che le gomme all season forniscono minore aderenza su fondi innevati o ghiacciati rispetto a quelle invernali, in quanto la struttura lamellare del loro battistrada è meno profonda rispetto a queste ultime, rendendo meno efficace la loro adesione al fondo stradale. Per lo stesso motivoanche i tempi e gli spazi di frenata sono peggiori rispetto a quelli registrati con l’utilizzo delle gomme termiche.

Per quanto riguarda invece l’utilizzo su fondi asciutti, la resa delle gomme 4 stagioni tende ad avvicinarsi a quella delle gomme estive, senza però mai raggiungerla, a causa della loro maggiore rumorosità, della loro minor precisione durante la guida e dei consumi più alti.

Certo è che, in ogni caso, sono pur sempre pneumatici che fanno egregiamente il loro dovere, soprattutto se prendiamo in considerazione quelli dei marchi più blasonati. Pur tuttavia, non eccellono mai in nessuna condizione.

Il nostro consiglio per scegliere correttamente quale tipologia di prenumatico acquistare è quello di considerare:

  1. Quanti chilometri percorri in un anno: mediamente non dovresti superare 10-15.000 Km l’anno
  2. Che tipo di veicolo utilizzi: gli pneumatici all season rappresenteranno un’ottima soluzione se si possiede una piccola berlina o una utilitaria perché non inciderebbero eccessivamente sui costi e sull’usura.
  3. Quali strade percorri con l’automobile e in quali territori: viaggiando prevalentemente in città o su tratti extraurbani dove la viabilità è sempre garantita, anche in caso di forti nevicate ti permettono di viaggiare sicuro.

In queste circostanze, l’utilizzo delle gomme 4 stagioni assicura all’automobilista mediamente un ciclo di durata pari a 2 - 2,5 anni e, quindi, un indiscutibile vantaggio economico costituito pure dalla mancata spesa per i cambi gomme stagionali e per gli eventuali costi accessori di stoccaggio del secondo treno di gomme.

Qualora, invece, la percorrenza chilometrica annua sia maggiore, ovvero si possegga una berlina di grandi dimensioni ovvero si percorrano prevalentemente strade di montagna o strade in località più calde della media, è sicuramente  preferibile l’alternanza tra pneumatici estivi e quelli invernali a seconda delle stagioni, al fine di avvantaggiarsi appieno delle loro prestazioni, senza alcun limite.

I migliori pneumatici quattro stagioni del 2018

L’ ADAC (Allgemeine Deutsche Automobil-Club, un Automobilclub con sede a Monaco di Baviera) nel 2018 ha testato 9 pneumatici all-season nella misura 175/65 R14. Tutti i pneumatici sono stati sottoposti a svariate prove su asfalto asciutto, bagnato, innevato e ghiacciato, oltre a specifici test di usura.

Il punteggio attribuito agli pneumatici testati è stato determinato seguendo questo schema:

  • - 15% dai risultati ottenuti nella guida su fondo stradale asciutto
  • - 30% su strada bagnata
  • - 20% su fondo innevato
  • - 10% su strada ghiacciata
  • - 5% dalla rumorosità
  • - 10% dal consumo di carburante
  • - 10% dal suo indice di usura.

Sfortunatamente ADAC non rilascia i dati dei loro test, ma ne è risultato vittorioso il Nexen N'Blue 4Season con prestazioni equilibrate in ogni categoria. Al secondo posto ritroviamo il Continental AllSeasonContactun altro pneumatico con prestazioni equilibrate. Il gradino più basso del podio è occupato dal Goodyear Vector 4Season Gen-2, risultato però il migliore sul bagnato.

L’anno precedente, invece, l’autorevole Touring Club Svizzero ha stilato, come ogni anno, l’elenco dei migliori e dei peggiori pneumatici 4 stagioni.

Sono stati presi in esame 7 modelli delle dimensioni 205/55R16 91/94V.

Questa la classifica stilata dall’Ente svizzero con il relativo giudizio:

La classifica by GommeGo degli pneumatici 4 stagioni m+s

Sulla scorta dei giudizi e delle recensioni formulate dai nostri clienti, senza nulla togliere al lavoro di chi testa  pneumatici per mestiere, abbiamo anche noi stilato una classifica fondata su meri dati empirici, contenente i 9 modelli di pneumatici all season più acclamati dal pubblico e che hanno raccolto il miglior grado di soddisfazione degli acquirenti:

Caratteristiche tecniche delle gomme 4 stagioni

Trattandosi di un prodotto “ibrido”, gli pneumatici “all season” presentano generalmente alcune delle caratteristiche strutturali delle gomme invernali ed altre di quelle estive. Nello specifico, sono solitamente dotati di un battistrada più profondo per fare in modo che l’acqua venga espulsa più rapidamente; utilizzano un disegno lamellare tipico delle gomme invernali per favorire il grip su fondi innevati ma, al tempo stesso, sono costruiti con la mescola propria di pneumatici estivi, benché arricchita da una concentrazione più elevata di silice.

La conformazione strutturale del loro battistrada è sì concepita in modo da garantire la giusta aderenza all’asfalto in tutte le condizioni meteorologiche, ma ci permettiamo di suggerirne l’utilizzo esclusivamente nelle zone miti, dove in inverno non vi sono nevicate abbondanti e le temperature non sono troppo rigide ovvero dove l’estate le temperature non sono eccessivamente roventi, in quanto da questi pneumatici non si otterranno mai performaces pari alle gomme estive nella stagione calda o a quelle termiche in inverno.

Cosa dice la normativa sui pneumatici “all season”?

Attualmente gli pneumatici “all season” possono liberamente circolare su strada, sia in estate che in inverno. Attenzione, però, la legge prevede alcune limitazioni da tenere in debita considerazione.

  1. Verifica Sigla M+S

Per poter viaggiare durante il periodo invernale senza incorrere nel pericolo di eventuali sanzioni bisogna accertarsi che sugli pneumatici “all season” sia riportata la sigla M+S (o, alternativamente, le sigle MS o M&S o M-S). Questa sigla non è nient’altro che l’acronimo delle parole inglesi Mud+Snow, cioè fango e neve.  A differenza delle gomme termiche, invece, non è obbligatorio che sulla gomma sia impresso il simbolo dello Snowflake (fiocco di neve), utilizzato per attestare che la gomma è adatta a circolare in condizioni estreme, quali una strada ghiacciata ed innevata, a temperature inferiori ai 7°C.

 

  1. Corretto indice di velocità

La seconda limitazione riguarda il fatto che chi monta pneumatici di tipo M+S, tra cui sono ricompresi pure gli All Season, può viaggiare nel corso di tutto l’anno solare solo se gli pneumatici sono omologati con indice di velocità maggiore o uguale a quello indicato nel Libretto di Circolazione del proprio veicolo. In caso contrario, l’utilizzo è limitato al solo periodo “freddo” 15 ottobre-15 maggio. La violazione di questa prescrizione comporta oltre ad una esosa sanzione pecuniaria, pure il ritiro della Carta di Circolazione. Quindi vi consigliamo di verificare prima l’indice indicato sul Libretto e usare il filtro presente nel sito per scegliere i prodotti adatti.

Le gomme quattro stagioni vanno sempre bene? Quando si rivela una buona scelta?

A questa domanda non è semplice fornire una risposta esauriente.

Alcune prove su strada hanno evidenziato che gli pneumatici all season si comportano molto peggio rispetto alle gomme estive/invernali, nelle rispettive condizioni proprie di utilizzo.

risultato, infatti, che le gomme all season forniscono minore aderenza su fondi innevati o ghiacciati rispetto a quelle invernali, in quanto la struttura lamellare del loro battistrada è meno profonda rispetto a queste ultime, rendendo meno efficace la loro adesione al fondo stradale. Per lo stesso motivoanche i tempi e gli spazi di frenata sono peggiori rispetto a quelli registrati con l’utilizzo delle gomme termiche.

Per quanto riguarda invece l’utilizzo su fondi asciutti, la resa delle gomme 4 stagioni tende ad avvicinarsi a quella delle gomme estive, senza però mai raggiungerla, a causa della loro maggiore rumorosità, della loro minor precisione durante la guida e dei consumi più alti.

Certo è che, in ogni caso, sono pur sempre pneumatici che fanno egregiamente il loro dovere, soprattutto se prendiamo in considerazione quelli dei marchi più blasonati. Pur tuttavia, non eccellono mai in nessuna condizione.

Il nostro consiglio per scegliere correttamente quale tipologia di prenumatico acquistare è quello di considerare:

  1. Quanti chilometri percorri in un anno: mediamente non dovresti superare 10-15.000 Km l’anno
  2. Che tipo di veicolo utilizzi: gli pneumatici all season rappresenteranno un’ottima soluzione se si possiede una piccola berlina o una utilitaria perché non inciderebbero eccessivamente sui costi e sull’usura.
  3. Quali strade percorri con l’automobile e in quali territori: viaggiando prevalentemente in città o su tratti extraurbani dove la viabilità è sempre garantita, anche in caso di forti nevicate ti permettono di viaggiare sicuro.

In queste circostanze, l’utilizzo delle gomme 4 stagioni assicura all’automobilista mediamente un ciclo di durata pari a 2 - 2,5 anni e, quindi, un indiscutibile vantaggio economico costituito pure dalla mancata spesa per i cambi gomme stagionali e per gli eventuali costi accessori di stoccaggio del secondo treno di gomme.

Qualora, invece, la percorrenza chilometrica annua sia maggiore, ovvero si possegga una berlina di grandi dimensioni ovvero si percorrano prevalentemente strade di montagna o strade in località più calde della media, è sicuramente  preferibile l’alternanza tra pneumatici estivi e quelli invernali a seconda delle stagioni, al fine di avvantaggiarsi appieno delle loro prestazioni, senza alcun limite.

 

I migliori pneumatici quattro stagioni del 2018

L’ ADAC (Allgemeine Deutsche Automobil-Club, un Automobilclub con sede a Monaco di Baviera) nel 2018 ha testato 9 pneumatici all-season nella misura 175/65 R14. Tutti i pneumatici sono stati sottoposti a svariate prove su asfalto asciutto, bagnato, innevato e ghiacciato, oltre a specifici test di usura.

Il punteggio attribuito agli pneumatici testati è stato determinato seguendo questo schema:

  • - 15% dai risultati ottenuti nella guida su fondo stradale asciutto
  • - 30% su strada bagnata
  • - 20% su fondo innevato
  • - 10% su strada ghiacciata
  • - 5% dalla rumorosità
  • - 10% dal consumo di carburante
  • - 10% dal suo indice di usura.

Sfortunatamente ADAC non rilascia i dati dei loro test, ma ne è risultato vittorioso il Nexen N'Blue 4Season con prestazioni equilibrate in ogni categoria. Al secondo posto ritroviamo il Continental AllSeasonContact, un altro pneumatico con prestazioni equilibrate. Il gradino più basso del podio è occupato dal Goodyear Vector 4Season Gen-2, risultato però il migliore sul bagnato.

L’anno precedente, invece, l’autorevole Touring Club Svizzero ha stilato, come ogni anno, l’elenco dei migliori e dei peggiori pneumatici 4 stagioni.

Sono stati presi in esame 7 modelli delle dimensioni 205/55R16 91/94V.

Questa la classifica stilata dall’Ente svizzero con il relativo giudizio:

La classifica by GommeGo degli pneumatici 4 stagioni m+s

Sulla scorta dei giudizi e delle recensioni formulate dai nostri clienti, senza nulla togliere al lavoro di chi testa  pneumatici per mestiere, abbiamo anche noi stilato una classifica fondata su meri dati empirici, contenente i 9 modelli di pneumatici all season più acclamati dal pubblico e che hanno raccolto il miglior grado di soddisfazione degli acquirenti: