Pneumatici cinesi per auto. Tutto quello che devi sapere sugli pneumatici cinesi

E’ innegabile il fatto che da alcuni anni a questa parte l’industria cinese stia “spopolando” nel mercato occidentale. Questa generalizzata tendenza non ha risparmiato nemmeno l’industria del pneumatico, dove abbiamo assistito negli ultimi tempi ad una proliferazione di nuovi marchi più o meno conosciuti che, favoriti dal particolare momento di crisi economica, hanno fatto del prezzo il proprio punto di forza - lasciando però più di un dubbio sulla loro qualità. Questo articolo offre una panoramica interessante sul mondo dei pneumatici cinesi, analizzando in particolare tre fattori: sicurezza, qualità e risparmio.

Cosa si intende per pneumatici cinesi?

Potrà sembrare una domanda banale, ma per rispondere a questo quesito è importante distinguere tra diversi gruppi di questa categoria:

- Al primo gruppo appartengono i pneumatici cinesi intesi come gomme fabbricate in stabilimenti con sede in Cina. E’ ormai noto, infatti, che la maggior parte delle case produttrici possiede stabilimenti in Cina, dove viene delocalizzata la produzione o addirittura la progettazione di particolari tipi di gomme. In tal caso, è la reputazione del marchio la miglior garanzia per il consumatore, in quanto è il marchio stesso ad aver trasferito i propri standard qualitativi e le proprie conoscenze tecnologiche nelle linee di produzione.

Al secondo gruppo - di matrice ibrida, appartengono i pneumatici fabbricati integralmente in stabilimenti di aziende cinesi ma progettati secondo le esigenze del guidatore occidentale, perché commissionati da società commerciali o da grandi grossisti europei che hanno inteso lanciare sul mercato il proprio marchio privato (private label). In tal caso, i prodotti presentano le garanzie costruttive e di sicurezza imposte dal mercato europeo, anche se la qualità dei prodotti e la loro resa potrebbe non essere paragonabile a quella dei marchi più conosciuti.

- Al terzo ed ultimo gruppo appartengono le gomme cinesi vere e proprie, quelle prodotte da aziende cinesi ed introdotte sul mercato con i relativi marchi cinesi. Proprio questi sono i prodotti a cui prestare maggior attenzione, quelli oggetto della nostra indagine.

Le gomme cinesi sono sicure? Sono a norma?

Tutti i pneumatici d’importazione, per essere immessi sul mercato europeo devono essere muniti della marcatura CE sul fianco, a garanzia del rispetto dei rigidi parametri di sicurezza imposti dall’Unione. Nessun grossista, gommista o negozio online si permetterebbe mai di vendere pneumatici che non riportino la marcatura CE, poiché sarebbe una gravissima violazione di legge punita con pene molto severe. Attenzione quindi a chi intende vendervi pneumatici privi di marcatura CE a prezzi stracciati, questo risparmio potrebbe davvero costarvi caro in termini di sicurezza.

Chiarito che un pneumatico prodotto in Cina non è pericoloso ne illegale, è sicuramente più difficile definire con certezza la sua sicurezza e se sia consigliato o meno. Possiamo affermare però che gli pneumatici cinesi sono controproducenti per chi ha una percorrenza chilometrica annua molto elevata, così come per gli automobilisti dalla guida sportiva. Generalmente, infatti, le gomme cinesi tendono a deteriorarsi e consumarsi velocemente, azzerando praticamente il risparmio iniziale sul prezzo d’acquisto. Inoltre per gli amanti della guida sportiva subentra anche il fattore sicurezza: gli pneumatici cinesi hanno un livello di aderenza solo accettabile. Per non mettere a rischio la propria sicurezza, è quindi sicuramente consigliabile l’utilizzo di gomme di marchi premium che offrono maggiori garanzie, migliori performances e tecnologie innovative.

Noi di GommeGo! ci sentiamo di consigliare serenamente le gomme cinesi a tutti gli utenti che utilizzano l’autovettura prevalentemente in città e comunque a velocità moderate. Questi, a nostro avviso, sono gli unici soggetti che possono trarre un reale beneficio economico dall’acquisto di questi prodotti.

"Ottimo venditore. Serio, corretto e disponibile. Ho trovato uno pneumatico per altri introvabile. Complimenti. Molto molto soddisfatto."
Gianmarco G.
20-04-2019

E’ possibile paragonare le gomme cinesi a quelle dei marchi premium?

Se fino ad oggi sulla vostra auto montavate gomme top di gamma e per risparmiare le sostituite con pneumatici UHP di fattura cinese, ovviamente noterete che la frenata, la tenuta di strada in curva e la tenuta sul bagnato non saranno più le stesse.

Mediamente chi compra gomme cinesi ne rimane soddisfatto, ma come già detto molto dipende dalle esigenze del singolo automobilista.
Naturalmente confrontando ed analizzando i parametri e le caratteristiche degli pneumatici cinesi, questi escono solitamente sconfitti se paragonati con i prodotti commercializzati dai marchi premium. L’equazione è semplice: ad un prezzo basso di vendita corrispondono necessariamente bassi costi di produzione. E l’unico modo per mantenerli bassi è quello di standardizzare al massimo le mescole e le carcasse e, generalmente, i processi produttivi - al punto da appiattire l’offerta producendo sostanzialmente pneumatici che sono tutti nella media.

I pneumatici cinesi offrono buone prestazioni?

Le prestazioni di una gomma sono determinate da più fattori, quali la mescola, il tipo di carcassa ed il disegno del battistrada. Per ottenere performances eccellenti, le case costruttrici premium studiano continuamente questi tre elementi per raggiungere migliori traguardi in termini di tecnologia, efficienza e sicurezza. Sono quindi costrette ad investire molte risorse in ricerca e sviluppo, a sottoporre i prodotti a lunghi periodi di test prima della loro introduzione sul mercato e ad utilizzare materie prime innovative di alta qualità.

Ecco cosa distingue i costruttori premium da quelli di fascia bassa, che invece solitamente producono utilizzando tecnologie produttive più o meno datate. In altri termini, un pneumatico economico (tra cui sono inclusi quelli cinesi), utilizza tecnologie che si trovavavano sui migliori pneumatici premium molti anni fa. 

Acquistando pneumatici cinesi il risparmio è assicurato?

I pneumatici cinesi hanno quasi sempre un minor prezzo di acquisto rispetto a tutti gli altri produttori. Tuttavia è bene distinguere il prezzo di acquisto dal costo totale di esercizio.

Alcune gomme infatti, pur costando decisamente meno di altre, potrebbero avere un deterioramento più rapido facendo così aumentare il consumo annuo di carburante. Per determinare il costo di esercizio, dovrete tenere in considerazione il vostro stile di guida, il tipo di vettura e il tipo di strade che percorrete abitualmente. Solo una consapevole analisi di queste variabili potrà effettivamente stabilire se i pneumatici cinesi fanno al caso vostro, comportando un reale risparmio per le vostre tasche.

Quali sono le gomme cinesi migliori?

Come detto in precedenza, non c’è un vero e proprio marchio o prodotto che si distingue primeggiando sugli altri, così come non c’è un marchio che produce articoli davvero validi per una guida sportiva o in condizioni di strada e meteo difficili. Tuttavia, vi sono alcuni brand che negli ultimi anni si sono fatti particolarmente apprezzare dal pubblico per i propri prodotti caratterizzati da un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Ci riferiamo soprattutto a marchi come Goodride, Wanli, Nankang, LingLong, Tristar e Rotalla. In alcuni casi, come quello del marchio Giti Tires, l’azienda è stata addirittura premiata da General Motors con il Supplier Quality Excellence Award e da Fiat Chrysler con l’APAC Perfect Quality Award.

I nostri consigli in pillole

1) Vietato generalizzare: non tutte le gomme cinesi per auto sono di bassa qualità, alcune di esse offrono un interessante rapporto qualità/prezzo.
2) Occhio alla marcatura CE: 
gli pneumatici immessi sul mercato europeo devono riportare obbligatoriamente la marcatura CE sul fianco, a garanzia del rispetto dei parametri di sicurezza minimi.

3) Il prezzo la dice lunga: Il prezzo di un qualsiasi prodotto dipende anche dalla tecnologia produttiva impiegata. Se un pneumatico costa la metà di un altro, sicuramente c’è un motivo.

4) Risparmio consapevole: il vero risparmio con le gomme cinesi, è assicurato solo se la scelta è consapevole e basata sulle vostre effettive esigenze di utilizzo.